Cosa fa lo psicologo infantile

19/4/2017


Luca è un bambino di 7 anni e frequenta la seconda elementare; la mamma mi contatta dicendo di non riuscire più a gestire il bambino: “Sono convinta che Luca ha qualche problema grave, se così non fosse mi preoccuperei ancora di più perché ogni cosa che dico lui non la fa, io non ne posso più … le ho provate tutte ma rischio davvero di impazzire”.  Luca entra nel mio studio insieme alla sua mamma, incuriosito dal nuovo contesto … con molta attenzione scruta ogni particolare presente, facendomi diverse domande e raccontandomi molti aneddoti della sua vita.

Ciò che mi colpisce molto di Luca, quando rimaniamo da soli nella stanza, è il suo irrefrenabile desiderio di raccontarsi, di parlare delle sua vita, delle sue giornate, dei suoi amici, dei litigi con la sorellina, di quando mamma e papà litigano … il suo essere “adulto” ha suscitato in me molta tenerezza … come se lui dovesse necessariamente essere grande per proteggersi dai litigi che, ultimamente, regnavano nella sua casa.

Il momento più difficile era quello dei compiti, quando qualcuno ed in particolar modo la mamma diceva a Luca di mettersi seduto per fare i compiti, lui metteva in atto un comportamento non solo oppositivo ma a tratti anche aggressivo.

E’ovvio che la richiesta della mamma di essere aiutata a gestire il figlio era una richiesta implicita di aiuto personale … spesso accade che molte donne, attraverso le difficoltà dei propri figli nascondono un momento di difficoltà personale.

Con Luca abbiamo fatto un lavoro centrato, fondamentalmente, sulle emozioni; sulla capacità di riconoscere le proprie emozioni, dare un nome ai sentimenti ed esprimerli in modo adeguato. E’ stato fatto un lavoro con i genitori di Luca, trattandosi di un bambino è doveroso e necessario lavorare all’interno dell’intero contesto familiare in un’ ottica sistemico-relazionale. Sia i genitori che il bambino hanno imparato ad esprimere i propri sentimenti, soprattutto quelli negativi non solo in modo adeguato ma, soprattutto,  in modo funzionale.

La psicoterapia è stata vantaggiosa non solo per il bambino ma anche per i singoli genitori, per la coppia e per l’intero nucleo familiare.

Scritto da Dott.ssa Maria Teresa Lenoci

Luca e i suoi continui no

Richiedi informazioni

Accetto le regole sulla Privacy

Accetta   Rifiuta 

calendar

Psicoterapeuta Maria Teresa Lenoci

Roma - Eur Laurentina Montagnola - Via Laurentina, 203

Lunedi 15:00 – 22:00

Martedì 15:00 – 22:00

Mercoledì 15:00 – 22:00

Giovedì 15:00 – 22:00

Venerdi 15:00 – 22:00

Sabato su appuntamento

Roma - Viale di Valfiorita

Lunedi - Martedì - Mercoledì - Giovedi - Venerdi: su appuntamento

Martina Franca (TA) - Via Sallustio, 20, 74015 Martina Franca TA

Sabato due volte al mese

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Continuando la navigazione ne accetti l'utilizzo. Clicca qui per prendere visione dell'informativa.